Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

26 luglio 2014

Salat Eid al-Fitr il 28.07.2014 a Lugano


Assalamu Aleikom,
In'sha'Allah Lunedì 28 Luglio 2014 abbiamo organizzato la preghiera dell'Eid al-Fitr per le 08:30 al Centro Comunitario evangelico in Via Landriani 10

La sera dalle 18:30 avremo un festa per tutta la comunità sempre nello stesso posto.

24 luglio 2014

La falsa notizia sul Califfato islamico che ordina l'infibulazione di tutte le donne

Notizia falsa, bufala
di Lorenzo Trombetta, Ansa 
Tutte le donne dello Stato islamico (Isis) vanno sottoposte a una mutilazione genitale per impedire la diffusione del peccato. E’ scritto in un decreto del “Califfo” Abu Bakr al Baghdadi che in un battibaleno ha fatto il giro di siti e social network.
Un falso redatto in modo approssimativo: così appare a molti il “decreto”, che imporrebbe atroci mutilazioni genitali alle donne delle regioni irachene e siriane sotto il controllo del gruppo qaedista. Simili pratiche, commentano numerosi osservatori, non appartengono alla tradizione islamica e sono state più volte denunciate dalle autorità religiose dei Paesi musulmani.
Il documento, che ha suscitato reazioni persino dal mondo politico e istituzionale italiano, presenta molte incongruenze: a partire dalla data, dal marchio del gruppo, dalle fonti citate e usate per legittimare in senso “islamico” la presunta decisione del “Califfo” Abu Bakr al Baghdadi. Quest’ultimo non viene inoltre citato, come solitamente avviene, con tutto il suo apparato di nome di origine, patronimico, appartenenza tribale, ma solo col suo nome acquisito di battaglia.

22 luglio 2014

Musulmani pagati dall'Fbi per compiere attentati - Corriere del Ticino

Pagati dall'Fbi per seminare terrore


Rapporto Hrw: alcuni musulmani venivano incoraggiati a commettere crimini in azioni "coperte"

WASHINGTON - L'Fbi ha incoraggiato, e qualche volta anche pagato, musulmani americani per commettere atti terroristici all'interno di numerose operazioni sotto copertura realizzate dopo l'11 settembre. È la denuncia contenuta in un rapporto di Human Rights Watch (Hrw) secondo cui le tattiche dell'Fbi non rappresentano solo "un abuso, ma risultano anche controproducenti".
In molti dei 500 casi di terrorismo giudicati nei tribunali americani dopo l'11 settembre del 2001, "il Dipartimento di giustizia e l'Fbi hanno coinvolto musulmani americani in operazioni antiterroristiche clandestine, in modo che rappresenta un abuso, fondato sull'appartenenza religiosa ed etnica", si legge nel rapporto.

3 luglio 2014

Tre coloni uccisi e Israele si vendica contro i palestinesi che vogliono un governo Hamas-ANP

Conflitto israelo-palestinese
La morte dei tre ragazzi israeliani apre un vaso di Pandora 
Paola Caridi
02/07/2014
più piccolopiù grande

Un efferato episodio di violenza politica, oppure il segnale di una strategia che vuole ancor più radicalizzare lo scontro tra israeliani e palestinesi? Il nodo è tutto qui, dopo il rito commosso e corale della sepoltura dei tre ragazzi israeliani rapiti e subito dopo uccisi in Cisgiordania.

La domanda sul 'chi ha ucciso' e sul 'perché lo ha fatto' deve interessare, in questo momento, solo gli inquirenti israeliani, e le forze di sicurezza palestinesi che si sono coordinate con Israele. Non è, insomma, una domanda da commissari di polizia, intenti a fare luce su una notizia di cronaca. È, al contrario, una domanda cruciale, per analizzare ciò che è successo negli ultimi mesi, e cosa succederà nei prossimi.

Colonie, checkpoint e price tag attacks
Negli ultimi mesi, per meglio dire, negli ultimi anni, la tensione in Cisgiordania si è alzata ben oltre il livello di guardia. Nell'ombra di un’informazione distratta o poco addentro al conflitto israelo-palestinese, quel piccolo lembo di terra a est della Linea Verde è stato percorso da scosse continue.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]