Crediamo in Dio e in tutti i Suoi Profeti

Di': “Crediamo in Allah e in quello che ha fatto scendere su di noi e in quello che ha fatto scendere su Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e le Tribù, e in ciò che, da parte del Signore, è stato dato a Mosè, a Gesù e ai Profeti: non facciamo alcuna differenza tra loro e a Lui siamo sottomessi”. [Corano, 3:84]

31 ottobre 2013

Il comportamento in Moschea (Sermone 25.10.2013)



Sermone del venerdì, in italiano dal minuto 27:11
Tema: L'importanza, la sacralità e il rispetto della moschea, chiamata anche casa di Allah

Leggi anche:

Il Giorno del Giudizio (La morte e i segni premonitori dell'Ora)

di Ahmad Michelangelo Guida 

I segni del Giorno del Giudizio



  
La fede nel Giorno del Giudizio:
La fede nel Giorno del Giudizio è un pilastro inalienabile della fede islamica. Infatti l'Altissimo dice: «La pietà non consiste nel volgere i volti verso l'Oriente e l'Occidente, ma nel credere in Allah e nell'Ultimo Giorno, negli angeli, nel Libro [ovvero, nei libri] e nei profeti» (II:177); e dice anche: «E i credenti credono in quello che è stato fatto scendere su di te e in quello che è stato fatto scendere prima di te, eseguono la salat, pagano la zakat e credono in Allah e nell'Ultimo Giorno: daremo loro una ricompensa immensa» (IV:162). E anche nel famoso hadith riportato da Muslim, riassunto del credo islamico, dove il Profeta (SAAS) risponde alle domande dell'angelo Gabriele, alla domanda di cos'è la fede egli risponde: «
ب che tu creda in Allah, nei Suoi angeli, nei Suoi libri, nei Suoi messaggeri e nell'Ultimo Giorno, e che tu creda nel decreto divino, sia nel bene che nel male» (Muslim 8).
Il Giorno del Giudizio è vicino:
è importante prima di procedere far notare che il Giorno del Giudizio è imminente e che bisogna perciò capire quello che avverrà in quel giorno e prepararsi nel miglior modo possibile. L'Altissimo dice: «L'Ora si avvicina e la luna si spacca» (LIV:1).


25 ottobre 2013

Yusuf (Giuseppe) si converte all'Islam grazie ai miracoli scientifici nel Corano

BismiLlahi ar-Rahmani ar-Rahim.

Giuseppe ha 76 anni, é un grande studioso, soprattutto di scienza, e ha scoperto che il Corano é anche una Verità scientifica. Giuseppe, ora chiamato Yusuf, ha dunque deciso di accettare l'Islam come verità e stile di vita, sperando di morire lodando e adorando Allah l'Altissimo.
Allahu Akbar.


Leggi anche:


Extra: nasheed - Il senso della vita (video)

21 ottobre 2013

Nuovo docufilm “Al Qaeda! Al Qaeda! – Come fabbricare il mostro in TV”

Diffamazione, un film sulle vittime del tritacarne della disinformazione



DA BEPPINO ENGLARO A YUSSEF NADA, “AL QAEDA! AL QAEDA! COME FABBRICARE IL MOSTRO IN TV” RACCOGLIE LE STORIE DI PERSONE CHE LORO MALGRADO HANNO OCCUPATO LE CRONACHE DEGLI ULTIMI TEMPI. GLI AUTORI: “IN UNA DEMOCRAZIA NON È ACCETTABILE CHE IL MONDO DEL GIORNALISMO VENGA INQUINATO DA MENZOGNE COSTRUITE A TAVOLINO”





Nel film si succedono la storia di Beppino Englaro, protagonista della incredibile gogna mediatica legata al dramma della figlia Eluana, la vicenda di Youssef Nada un banchiere musulmano indicato dai giornali e poi da Bush tra i finanziatori di Al Qaeda: tutto falso, come si è potuto dimostrare in seguito. E poi le storie di tante persone comuni, tutte unite dall’unico denominatore: l’avere incontrato sulla loro strada il loro diffamatore, il carnefice che ha tolto loro l’onore, la reputazione, l’identità.” da Youreporter News del 9 settembre 2012

Leggi anche:

19 ottobre 2013

13 ottobre 2013

Cosa fare nei primi dieci giorni di Dhul hijjah e durante il giorno di Arafat



Sermone del venerdì. in italiano dal minuto 12:33
Tema: alcune adorazioni importanti da seguire in questi 10 giorni sacri
L'imâm Bukhâri, riferì che l'Inviato di Allah (pace e benedizioni su di lui) disse: "Non vi è opera migliore o più gradita ad Allah di quella meritoria che si fa in questi dieci giorni". Dissero: "Neppure la lotta per la causa di Dio?", rispose: "Neppure questa, a parte il caso di quello che ha marciato con i suoi beni e la sua persona e non ha fatto ritorno"

Leggi anche:

9 ottobre 2013

Pakistan. Musulmani proteggono le chiese

Attenendosi ai principi islamici e della Sunnah del Profeta Muhammad (pace e benedizione su di lui), i musulmani pakistani stanno formando catene umane intorno alle chiese, per proteggere le minoranze cristiane a seguito degli  attacchi mortali dello scorso settembre.

Organizzato da 'il Pakistan per Tutti', hanno partecipato decine di membri della società civile, studiosi religiosi, politici, artisti e accademici.

3 ottobre 2013

La donna nell'Islam (Sermone del 27.09.2013)



Sermone del venerdì. In italiano dal minuto 22:43
Tema: Il valore e il rispetto della donna nell'Islam.

"Uomini, temete il vostro Signore che vi ha creati da un solo essere, e da esso ha creato la sposa sua, e da loro ha tratto molti uomini e donne. E temete Allah, in nome del Quale rivolgete l'un l'altro le vostre richieste e rispettate i legami di sangue. Invero Allah veglia su di voi."
[Corano, 4:1]

Leggi anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Invero, la religione presso Allah è l'Islàm

Allah testimonia, e con Lui gli Angeli e i sapienti, che non c'è dio all'infuori di Lui, Colui Che realizza la giustizia. Non c'è dio all'infuori di Lui, l'Eccelso, il Saggio. Invero, la religione presso Allah è l'Islàm*. Quelli che ricevettero la Scrittura caddero nella discordia, nemici gli uni degli altri, solo dopo aver avuto la scienza. Ma chi rifiuta i segni di Allah, [sappia che] Allah è rapido al conto. [Corano, 3:18-19]
*[“la religione presso Allah è l'Islàm”: nel rapporto tra uomo e il suo Creatore, (gloria a Lui l'Altissimo) la posizione del primo non può essere che di totale sottomissione, cioè islamica]